Luppolo

Descrizione generale

È un rampicante Eurasiatico che attecchisce anche lungo le strade. Il luppolo è una pianta perenne appartenente al gruppo delle ortiche. Le piante femmina danno formazioni a cono, con gruppi di fiori. Sono questi coni che vengono utilizzati per l’uso nella birra. Il luppolo fornisce alla birra un aroma amaro e piacevole, aumentando la qualità rinfrescante e stimolando la digestione. Aiuta a chiarificare la birra ed a conservarla. Le parti usate sono i fiori femmina.

È stato scelto come ingrediente di Wonderup: perché

Contiene flavonoidi fitoestrogeni la cui azione regolatrice della produzione ormonale facilita lo sviluppo delle ghiandole mammarie che si “nutrono” di estrogeni. I flavonoidi del luppolo contribuiscono quindi a un naturale sviluppo del seno.

Altre caratteristiche e proprietà

Il luppolo è una pianta comune in Europa che viene coltivata nelle regioni produttrici di birra poiché è alla base dell’aromatizzazione amara di questa bevanda. Nonostante tale pianta non sia stata molto usata nell’antichità per le sue virtù terapeutiche, è dal dodicesimo secolo menzionata come "rimedio della melanconia" per le sue proprietà aperitive, depurative, lassative e vermifughe, mentre è stata precisata la veridicità di alcune attività tradizionalmente attribuitele, in modo particolare le azioni sedative e rilassanti. Queste sue funzioni sono ampiamente giustificate considerando il contenuto in aminoacidi ed in sostanze di natura ormonosimile, mentre in conseguenza dei contenuti dell’olio essenziale e di sostanze fitoormonali, il luppolo risulta efficace sulla crescita dei capelli, stimolando le funzioni metaboliche dei tessuti superficiali del cuoio capelluto.

Maggiori informazioni

I componenti principali del luppolo sono una resina ed un olio volatile. Nella resina è presente umolone, umolinone, adumolone e preumolone, mentre nell’olio essenziale sono presenti B -mircene, Dipentene, Alfacariofilene, Farnesene, Sesquiterpene Acrilico, Alcool Sesquiterpenico, Etere Folico, Formaldeide, Metilnonilchetone, Acidi Liberi ed esterificati. Inoltre sono stati identificati flavonoidi ed antociani, proteine, amidi, glucidi, fitosterine, alcool cetilico, acido para -amino -benzoico e fitoestrogeni.

Il luppolo è più comunemente usato per il suo effetto calmante sul sistema nervoso. Il luppolo è un eccellente sedativo - usato per migliorare il sonno - e negli sciroppi per la tosse. I fiori secchi possono essere cuciti in un cuscino per aiutare nell’insonnia. Impacchi di luppolo sono usati per ascessi, scottature, tumori e dolori. Il miele con luppolo è eccellente per la bronchite.

Storia e curiosità

Il luppolo è universalmente conosciuto come aromatizzante e conservante naturale nella birra. Tradizionalmente i fiori di luppolo sono stati usati come aiuto per dormire bene. Cuscini riempiti di luppolo venivano usati come guanciale. Il luppolo è stato usato per la prima volta nel sedicesimo secolo in Inghilterra per aromatizzare la birra.